Shenzhen OK Biotech Technology Co., Ltd (SZOB)
Categories
Casa > Conoscenza > Contenuto

Metilprednisolone, 83-43-2

Metilprednisolone, 83-43-2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Il metilprednisolone è un farmaco glucocorticoide o corticosteroide sintetico. È commercializzato negli Stati Uniti e in Canada con i marchi Medrol e Solu-Medrol. [1] È anche disponibile come farmaco generico.


È una variante del prednisolone, metilato al carbonio 6 dell'anello B.


Contenuto  

1 usi

2 Meccanismo di azione

3 effetti collaterali

4 Vedi anche

5 riferimenti

6 collegamenti esterni

usi

Come la maggior parte degli steroidi corticosurrenalici, il metilprednisolone viene in genere utilizzato per i suoi effetti anti-infiammatori. Tuttavia, i glucocorticoidi hanno una vasta gamma di effetti, comprese le modifiche al metabolismo e alle risposte immunitarie. L'elenco delle condizioni mediche per le quali viene prescritto il metilprednisolone è piuttosto lungo ed è simile ad altri corticosteroidi come il prednisolone. Gli usi comuni includono la terapia di artrite e il trattamento a breve termine di infiammazione bronchiale o bronchite acuta a causa di varie malattie respiratorie. È usato sia nel trattamento dei periodi acuti sia nella gestione a lungo termine delle malattie autoimmuni, in particolare del lupus eritematoso sistemico. Viene anche usato come trattamento per la sclerosi multipla.


Il metilprednisolone è anche prescritto per le lesioni del midollo spinale non penetranti. È stato dimostrato che una dose di 30 mg / kg per via endovenosa (IV) seguita da flebo IV a 5,4 mg / kg / h per 23 ore migliora il recupero sensoriale e motorio se somministrato entro otto ore dalla lesione. [2]

È anche usato per la nevrite vestibolare. [3]

Dopo il recupero dell'uovo per un ciclo di fecondazione in vitro, il metilprednisolone può essere prescritto per impedire al corpo di rigettare gli embrioni trasferiti, fino al momento dell'impianto [4] [5].

Il metilprednisolone può anche essere utile nel trattamento di pazienti in arresto cardiaco. [6]


Meccanismo di azione

I glucocorticoidi non legati attraversano le membrane cellulari e si legano con alta affinità a specifici recettori citoplasmatici, modificando la trascrizione e la sintesi proteica. Con questo meccanismo, i glucocorticoidi possono inibire l'infiltrazione dei leucociti nel sito di infiammazione, interferire con i mediatori della risposta infiammatoria e sopprimere le risposte immunitarie umorali. Si pensa che le azioni antinfiammatorie dei corticosteroidi coinvolgano le proteine ​​inibitrici fosfolipasi A2, le lipocortine, che controllano la biosintesi di potenti mediatori dell'infiammazione come le prostaglandine ei leucotrieni.


Effetti collaterali

L'uso a lungo termine di metilprednisolone , come con tutti i corticosteroidi, può essere associato a iperglicemia, ridotta resistenza alle infezioni, gonfiore del viso, aumento di peso, insufficienza cardiaca congestizia, ritenzione di liquidi e sodio, edema, ipertensione, aumento della pressione oculare, glaucoma, osteoporosi e psicosi, specialmente se usato a dosi elevate. [7] [8] L'effetto collaterale più grave si verifica dopo che le ghiandole surrenali cessano la produzione naturale di cortisolo, che sostituirà il metilprednisolone. La cessazione improvvisa del farmaco dopo che questo si è verificato può provocare una condizione nota come crisi Addisoniana, che può essere fatale. Per prevenire ciò, il farmaco viene solitamente prescritto con una dose affusolata, incluso un "pacchetto dose" predosato che specifica un numero specifico di compresse da assumere in momenti prestabiliti per un periodo di più giorni. I farmacisti a volte consigliano che questo farmaco può causare stati di insonnia e "down".


Gli individui in terapia con metilprednisolone dovrebbero evitare assiduamente l'esposizione al morbillo e alla varicella, poiché contrarre queste infezioni virali mentre si trovano su corticosteroidi ad alte dosi può causare un decorso virale potenzialmente fatale. Qualsiasi esposizione accidentale a queste infezioni virali da parte di individui incerti della loro immunità alla varicella o al morbillo deve essere segnalata immediatamente poiché la terapia immunoglobulinica profilattica può essere somministrata. Inoltre, la somministrazione di vaccini vivi attenuati è controindicata per le persone che assumono dosi immunosoppressive di metilprednisolone. L'eccezione a questa regola è rappresentata dai pazienti sottoposti a terapia sostitutiva completa con corticosteroidi, ad es. Per la malattia di Addison, che potrebbe seguire protocolli di immunizzazione standard.


Guarda anche

Guanacastepene A

desametasone


Riferimenti

1: Metilprednisolone - Riassunto composto PubChem

2: McDonald, John (settembre 1999). "Riparazione del midollo spinale danneggiato". Scientific American: 65.

3: Strupp M, Zingler VC, Arbusow V, Niklas D, Maag KP, Dieterich M, Bense S, Theil D, Jahn K, Brandt T (luglio 2004). "Metilprednisolone, valaciclovir o combinazione per neurite vestibolare" (PDF). N. Inglese J. Med. 351 (4): 354-61. doi: 10,1056 / NEJMoa033280. PMID 15269315.

4: "Farmaci comunemente utilizzati durante il ciclo IVF". Continuum Reproductive Center. Estratto il 14 giugno 2013.

5: "Fecondazione in vitro (IVF)". Associati di medicina riproduttiva del Michigan. Estratto il 14 giugno 2013.

6: http://archinte.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=414696

7: "SOLU-MEDROL (metilprednisolone sodio succinato) iniezione, polvere, per soluzione". Istituto Nazionale della Salute. Estratto il 24 agosto 2012.

8: "Medrol (metilprednisolone - compresse di Pfizer)". Sfatul Medicului. Estratto il 14 aprile 2013.

Un paio di: Prednisolone Acetato, 52-21-1

IL prossimo Articolo: Prednisolone, 50-24-8

Contattaci
Indirizzo: HK: 6/F, Fo Tan Industrial Centre, Au Pui Wan St 26-28, Fo Tan, Shatin, Hong Kong Shenzhen: 8F, edificio Fuxuan, n. 46, East Heping Rd, Longhua New District, Shenzhen, PRC Cina
Telefono: +852 6679 4580
 Fax:
 Posta elettronica:smile@ok-biotech.com
Shenzhen OK Biotech Technology Co., Ltd.(SZOB)
Share: